Il ruolo del Company Profile

Nell’ultimo periodo, tra i numerosi impegni lavorati, ho avuto modo di vedere e toccare con mano alcuni Company Profile di diverse aziende e di diversi settori. Ognuno aveva un format differente, impaginazione diversa, contenuti più o meno interessanti ma, tutti, con lo stesso scopo: presentare (in maniera sintetica, accattivante ed esaustiva) l’azienda e il prodotto a coloro che sono interessati ad avere informazioni sulla stessa e, nel mio caso, ai buyers esteri.

Già in passato ho parlato di buyers ma mi ero soffermato su come cercare il giusto importatore (se non lo hai letto te lo consiglio su questo link) e su come trasformare un contatto in un cliente (articolo: Lista di buyers: oro tra le mani?) ma oggi vi racconto del Company Profile nelle strategie di vendita all’estero.

In primis, vediamo un poco di cosa si tratta e a cosa serve!

Il Company Profile nasce dall’esigenza di presentare la propria azienda a tutti gli stakeholder cioè a tutti coloro (organizzazioni, istituzioni e persone fisiche) che hanno l’interessa di sapere chi sei, cosa fai, come e con chi lo fai e quali risultati hai ottenuto. Da questa definizione classica possiamo intuire che il Company Profile è fondamentale per presentare la propria azienda ai buyers esteri in quanto è la prima presentazione che si fa della propria attività. E come ad ogni primo appuntamento…bisogna prepararsi per bene: un bel abito, scarpe pulite, trucco e capello ben sistemato! 😉 Ricordate che il Company Profile parla della vostra azienda e del vostro brand e dovete esser pronti a parlarne e presentarlo nel migliore dei modi.

Ora che sappiamo cosa è ed a cosa serve…è il momento di spiegare come dovrebbe essere ideato affinché svolga la sua funzione. Gli argomenti che tratta non sono dei più divertenti e quindi bisogna cercare di non annoiare il buyer andando sul banale, dando informazioni scarse o di poca importanza. Quando parlate dell’azienda e del prodotto bisogna trovare un filo conduttore, una storia che parli di voi attraverso testi, immagini e grafica che rendano il contenuto accattivante e spingano il lettore a leggere e, soprattutto, continuare a leggerlo.

Ma quali sono questi contenuti? Cosa devo scrivere nel Company Profile della mia azienda?

Come vi anticipavo non esiste uno scherma ben definito su cosa scrivere e come scriverlo perché, come nella vita reale, ogni persona/azienda ha la propria storia, un presente da vivere e un futuro in cui crescere. Ognuno può raccontarsi come vuole ma bisogna stare molto attenti a non saltare parti fondamenti della propria vita e a raccontarla nel migliore dei modi: bisogna valutare quali sezioni inserire ed organizzare i contenuti in modo da creare un filo logico nella narrazione che abbia il potere di coinvolgere (anche emotivamente utilizzando le più moderne strategie di storytelling) il lettore e, nel nostro caso, il buyer.

Un modo per raccontare la  propria azienda/prodotto potrebbe essere la seguente: iniziare dalle presentazioni, chi siete, di cosa vi occupare e cosa fate. Una breve presentazione dell’azienda e del brand seguita da una descrizione dei vostri prodotti in cui attraverso immagini e parole dovete indicare i plus, il valore aggiunto che ha il vostro prodotto, il perchè il buyer estero dovrebbe scegliere voi e non un concorrente. Attenzione in quasi fase!!! Non si deve cadere nel banale, non scrivere cose ovvie e non veritiere. Dal mio punto di vista, non bisogna mai dire “è il migliore”, “è buonissimo” oppure “sono leader del settore”…provate a cercare su Google le parole leader del settore e vedete quanti ce ne sono!!! Trovare il reale plus sembra una cosa molto facile ma molte volte ho letto cose ovvie che mi hanno fatto nascere un sorriso. Facendovi alcuni esempi, valori aggiunti potrebbero essere l’innovazione nella produzione, la tecnologia usata, il ciclo produttivo totalmente interno, la vostra tradizione familiare (e ditelo che siete nati nel 1800 senza vergognarvi della vostra età!!!), la vostra presenza nei mercati esteri, etc etc. Proseguite con dicendo come operate o pensate di operare nel mercato estero, cioè cosa cercate e quali caratteristiche deve avere il buyer. Concludete il tutto con i vostri contatti naturalmente. Riassumendo ecco un breve indici per raccontarvi:

  1. Chi siamo;
  2. I prodotti;
  3. Il valore aggiunto e perchè sceglierci;
  4. Le certificazioni (se le avete e se possono essere utili per il mercato di riferimento);
  5. Il cliente finale del prodotto;
  6. Chi cerchiamo sul mercato estero;
  7.  I contatti.

Cosa ne pensate? Potrebbe andar bene per raccontarvi? Vi ricordo che ogni azienda è unica…e quindi questo è solo un esempio e non vi è una regola fissa da seguire!

Il vostro racconto deve però rispecchiare si le caratteristiche dell’azienda e del prodotto ma deve anche rispettare determinate caratteristiche affinché il buyer, come vi anticipavo, non si annoi e che continui a lettere di voi e del vostro prodotto. Alcune tra le più fondamentali sono le seguenti:

  • Essere concisi: l’obiettivo fondamentale del Company Profile è quello di essere conciso e di arrivare subito al punto. Bisogna presentare gli elementi fondamentali senza perdersi in parole superflue.
  • Essere creativi: oggigiorno è possibile abbandonare le vecchie brochure cartacee ed essere innovativi nel presentare all’estero la propria azienda (attraverso, per esempio, video su YouTube, Landing Page, presentazioni innovative, etc). Il Company Profile deve attirare l’attenzione del buyer che è immerso e bombardato da tantissime aziende.
  • Essere completi: il Company Profile per essere efficace deve essere il più completo ed esaustivo possibile, senza diventare eccessivamente lungo.
  • Essere tempestivo: Le aziende cambiamo e si evolvono nel tempo. Bisogna apportare modifiche ed aggiornamenti periodici al documento soprattutto quando si verifica uno sviluppo importante che indice sulla società e sul suo business.
  • Essere accurato: Un Company Profile deve contenere solo informazioni accurate. Bisogna stare attenti alla grammatica e alla punteggiatura della lingua in cui si scrive per dimostrare al buyer la serietà e la professionalità dell’azienda.

Come avete capito il Company Profile ha un ruolo fondamentale per presentare la propria azienda all’estero, è lo strumento che permette al cliente estero di avere delle primissime informazioni sull’azienda e sul prodotto. Non sottovalutatelo!!! 

Ed ora….spazio all’immaginazione e alle parole per modificare o riscrivere il vostro Company Profile! 🙂

Sharing

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...